Milano. Oltre la design week 2018

Quest’anno a Milano, oltre al tradizionale giro dedicato al design ho pensato di “perdere” un po’ del mio tempo per vedere qualche pezzo di città che ancora non conosco.

Milano è una città che riserva sempre qualcosa da scoprire.

Passeggiando nella zona di via Morosini ho scovato “Il giardino delle culture”, un angolo della città che fino all’inizio del 2016 era in disuso. Oggi è un luogo fantastico grazie al  recupero delle aree verdi. Due interessanti murales opera dell’artista Millo ci accolgono creando suggestioni uniche, insieme a giochi per bambini, una scacchiera di dimensioni umane e panchine che invitano a rilassarsi e a leggere un libro.

Se volete muovervi all’interno della città in modo alternativo, senza dubbio vi consiglio i mezzi di sharing. Giovedì scorso il caldo era talmente eccezionale così l’occasione era perfetta per utilizzare Mimoto, uno scooter elettrico giallo che si può trovare in giro come mezzo di sharing. L’utilizzo è molto semplice, basta registrarsi sul sito si scarica l’app e si parte!

Seconda tappa, con la scusa di vedere anticipatamente “De rerum natura”, l’allestimento proposto da Matteo Ragni per la #design week 2018. Ho scoperto questa bellissima cascina in mezzo alla città, dove è possibile passeggiare, mangiare, prendere un aperitivo e volendo dove si può anche dormire, perché dotata di foresteria.

 ,

Infine tra il luoghi da scoprire, se ovviamente non ci siete mai stati e ne avete sentito parlare, vale sicuramente la pena una passeggiata a piazza Gae Aulenti per prendere un aperitivo super glamour e godere della contemporaneità degli edifici e dello skyline dei grattacieli che circondano la piazza. In particolare il Bosco verticale, per gli amanti dell’architettura, lascia veramente a bocca aperta.

Post a Comment